admin

Con i tantissimi software che trovi sul web che permettono di scavare a fondo tra i tuoi dati, la sicurezza e la privacy sono ormai andate a farsi benedire. Purtroppo, anche effettuando una cancellazione di messaggi, di chiamate, delle note e di altre cose sul tuo cellulare è possibile recuperare il tutto usando appositi programmi in grado di trovare gli archivi in cui questi file sono contenuti.

Un servizio di questo tipo è DEFT Linux e consente di recuperare SMS cancellati su Android con pochi e semplici clic. Prima di tutto, ti informo che hai bisogno di avere installato nel tuo telefonino un file manager per riuscire a dare un’occhiata ai file di sistema di Android. Quando hai fatto ciò, apri le Impostazioni e recati nella sezione con la voce Root Explorer.

Torna nel file manager e clicca sul pulsante Su per raggiungere la cartella della tua memoria interna. Appena sei arrivato recati nel seguente percorso: data/data/com.android.providers.telephony/database. Nella cartella in questione trovi riepilogati sia gli SMS sia le chiamate fatte fino a questo momento. Premi su mmssms.db e su telephony.db e seleziona Condividi per inviare i file via email.

Adesso apri DeftLinux.net per scaricare il seguente programma nel tuo computer. Avvia il software e recati in DEFT/MOBILE FORENSICS e seleziona SQLITE DATABASE BROWSER; fai clic su OPEN, spostati su SMS e clicca ancora su OPEN. Apri BROWSE DATA e seleziona SMS per i messaggi oppure CALLS per le chiamate. Ora vedrai l’intero elenco dei tuoi vecchi file nonostante li avessi già cancellati da tanto tempo.

Tutti i tuoi amici ti hanno implorato di iscriverti su Facebook per poter condividere con loro le migliori foto insieme, i link, e frasi, i video e quant’altro. Ora è giunto il momento di creare un account personale pure in un altro social network, l’unico sito che riesce a stare al passo con il colosso. Sto parlando di Twitter, il sito dell’uccellino azzurro.

Leggendo qualche breve guida in rete, hai scoperto che il funzionamento di Twitter è a dir poco differente rispetto a quello di altri social network, come Facebook ad esempio. Una delle caratteristiche principali di Twitter è che, i messaggi che puoi condividere in rete, non devono essere superiori ad i 140 caratteri. Un vero e proprio messaggio in stile SMS, insomma!

Il primo passo per navigare su Twitter è effettuare l’iscrizione nel social. Come si fa? Collegati nel sito web ufficiale al link Twitter.com e compila il modulo che appare sotto alla voce Nuovo su Twitter? Iscriviti. Inserisci il tuo nome, il cognome e l’indirizzo email, poi premi sul pulsante Iscriviti a Twitter che trovi situato in basso ed il gioco è fatto (se trovi qualche problema, ti consiglio di leggere il mio post per effettuare l’iscrizione su Twitter).

Dopo che hai fatto la registrazione nel social, ti ritroverai una schermata con gli ultimi tweet delle persone che segui (vale a dire i “Following”), i consigli sulle persone che dovresti seguire (solitamente sono personaggi celebri come cantanti o attori), le tendenze (cioè i dieci argomenti più chiacchierati nel social network) ed il box per inviare un nuovo tweet.

Se invece sposti il tuo sguardo verso l’alto, puoi dare un’occhiata ad i seguenti collegamenti: la Home che serve per tornare alla pagina iniziale del sito, la sezione Connetti per visualizzare i commenti, i retweet, i preferiti e le menzioni, la voce Scopri per vedere i tweet di maggior successo del momento e la pagina che riguarda il tuo Account per tornare alla schermata principale del tuo profilo.

In alto a destra puoi notare un’icona con la forma di un ingranaggio che serve per accedere alle impostazioni del tuo profilo ed una penna che farà apparire la casella per inviare un nuovo tweet. Adesso dovresti già aver capito i vari meccanismi che fanno parte di Twitter. Se hai qualche dubbio a riguardo, ti consiglio di andare a leggere la mia guida su come funziona Twitter!

Ma come si fa a parlare di Twitter senza menzionare la versione per smartphone e tablet? E’ praticamente impossibile! Per scaricare la versione per iOS di Twitter, compatibile con iPhone, iPad ed iPod Touch, collegati nel market ufficiale di App Store e premi sul pulsante Visualizza in iTunes che trovi situato a sinistra. L’app è in lingua italiana ed è gratuita.

Hai un dispositivo con sistema Android e vuoi utilizzare Twitter su di esso? No problem, recati al portale di Google Play Store e premi sul pulsante Installa collocato in alto alla schermata. L’applicazione di Twitter ha una valutazione media di ben 4,2 stelle su oltre due milioni di votazioni da parte degli utenti ed è stata installata quasi 500 milioni di volte. Provala.

Quante volte hai scaricato una canzone nel tuo computer e ti sei ritrovato un file pieno di difetti? La base di sottofondo non è un granché, la voce si sente male, il file ha una qualità ridotta e così via? Da oggi hai la possibilità di sistemare il file audio in questo facendo uso dei principali programmi del momento. Prenditi qualche minuto di pausa che ti spiego come modificare una canzone in men che non si dica.

Prima di cominciare, devi sapere che esistono numerosi programmi per modificare una canzone o un file audio in generale. I servizi di questo tipo sono molteplici: puoi decidere di tagliare un brano musicale direttamente su internet, di aggiungere effetti al file per migliorarlo, di rimuovere la voce per avere solo il sottofondo e tanto altro. Vediamo subito quali sono i principali strumenti del momento!

Il primo programma che ti consiglio di provare per editare i file audio prende il nome di Audacity. Se hai letto spesso i miei articoli fino ad ora, sono certo che hai già sentito parlare di quest’ultimo. E’ una soluzione gratuita ad i vari software a pagamento di questo settore, ma non ha proprio nulla da invidiare. E’ facile da usare ed offre caratteristiche notevoli!

Per eseguire il download di Audacity, collegati nel sito e premi sul link Scaricate Audacity 2.0.5 per Windows 2000, XP, Vista, Windows 7 e Windows 8 che trovi situato al centro della schermata. Se invece hai un Mac o un computer con sistema operativo Linux, non devi far altro che cliccare sulla voce Tutti i download Audacity per visualizzare le versioni alternative del software.

Hai bisogno di un software per tagliare un pezzo di audio della canzone perché vuoi usarla come suoneria del tuo cellulare? Devi registrare la voce di una persona con una ottima qualità e non sai qual è il servizio giusto per te? Devi modificare un file MP3 per migliorarlo o aggiungere numerosi effetti? Il programma che ha una risposta a queste domande si chiama Mp3DirectCut!

Per scaricarlo nel tuo computer, collegati nel portale ufficiale al link Mpesch3.de1.cc e premi sulla voce Download collocata al centro della schermata. Per avviare il download, clicca su uno dei link situati sotto alla frase Download mp3DirectCut 301 KB · simple installer (selfextracting zip) · Freeware. Il prodotto è totalmente gratuito e disponibile in lingua inglese!

Infine, se sei un utente alle prime armi e non hai una grande esperienza nell’editare i file audio, ti invito a provare Free Audio Editor! E’ un tool per l’audio a dir poco impressionante poiché, oltre ad essere semplice da utilizzare, propone una quantità immensa di filtri ed effetti per personalizzare e modificare una canzone. In poche parole, è perfetto per te!

Per scaricare il programma, collegati nel sito al link Free-audio-editor.com e premi sul pulsante Download now che trovi in basso alla schermata. Tra le funzioni offerte dal software, puoi trovare perfino il Text to Speech o il registratore di file audio. L’applicazione è gratuita, è disponibile solo in lingua inglese e propone un’interfaccia intuitiva. Provalo!

Sembrerebbe strano ma molto spesso è così, e ultimamente è sempre più frequente pagare di più che in italia anche se i prezzi iniziali sono molto più bassi negli usa. Risulta essere chiaro però che non dipende dai venditori ma da un sistema non molto carino.

Se decidete di comprare un prodotto online negli usa perché attratti dal prezzi quasi sempre o sempre molto più basso che in italia o in europa dovete prestare molta attenzione ad alcune cose che non sempre sono facili da sapere e che a volte i venditori stessi non vi comunicano … anche perché, purtroppo, non sono tenuti a farlo. Questo vale sia per gli acquisti su eBay che su qualsiasi sito online, relativamente ai quali consigliamo anche di leggere questa guida sul sito Giovanniscrofani.com.

La rima cosa da fare oltre a vedere il prezzo di base del prodotto, è calcolare con precisione le spese di spedizione della merce, che per viaggi da oltreoceano sono spesso molto elevate, in quanto le spedizioni sono effettuate per posta aerea ed a volte i terminali di dogana non si trovano neanche nel nostro paese, ciò comporta un viaggio più lungo e spese maggiori,ma fino a questo punto non ci sono grandi difficoltà!

Tenete presente che alcuni siti applicano come costo di spedizione una percentuale sul valore del prodotto mentre altri applicano delle spese in base al peso od al volume …. Quindi chiedere sempre con una email il costo reale al venditore, e non fidarsi di quello indicato sul sito che, come è capitato a volte a me, non viene aggiornato in modo frequente. In genere i negozianti americani vi rispondono in brevissimo tempo.

Ora viene il bello, anzi il brutto. Come calcolare le altre spese relative all’acquisto di prodotti usa. Le varie tasse che si devono aggiungere al costo del prodotto, comprensivo di vat americana ( diciamo l’iva usa) e di spese di spedizione sono le seguenti:
iva con l’importo classico del 20% calcolato sul totale del valore della merce quindi costo prodotto + vat + spese di spedizione. Come si può capire, in pratica si pagherà per 2 volte iva, una americana vat e una italiana iva, che bello!!
dazio doganale, che dovrebbe essere intorno al 4% del valore della merce così espresso: costo del prodotto + vat + spese di spedizione + iva !!! Non si finisce mai di pagare. Questo dovrebbe essere tutto anche se a volte potrete trovare delle piccole spese aggiuntive per il trasporto dalla sede di dogana fino a casa vostra, non chiedetemi perché, non sono mai riuscito a capirlo!

Ora vi faccio un esempio a me capitato: ho acquistato un prodotto su ebay da un venditore usa al prezzo di 187 euro + spedizione di 43 euro comprensivo di vat per un totale di 230 euro. Il costo più basso in italia compresa la spedizione era di 290 euro, quindi avrei avuto un risparmio di 50 euro tondi tondi. Ho deciso di prenderlo perché gli altri prodotti da me già acquistati in usa erano passati in dogana e giunti a me senza controlli e quindi senza ulteriori spese.

Questo prodotto è stato invece controllato e le spese aggiuntive sono state quelle che vi ho indicato nei 2 punti sopra elencati e cioè l’iva 20% ed il dazio del 4 % circa. In più ho avuto anche un ulteriore spesa per la spedizione per il corriere di 13 euro per un totale di 300 euro puliti puliti, 10 euro in più del prodotto acquistabile in italia. 70 euro tra tasse dogana e ulteriore somma per la spedizione …..fatevi bene i conti prima di acquistare negli usa e fatelo quindi solo se, sommando tutte le spese, è ancora conveniente rispetto all’italia o all’europa!

Capita che a volte la merce non venga controllata alla dogana e quindi riesca a passare senza ulteriori costi, in questo caso potete ritenervi fortunati e risparmierete una discreta somma di denaro rispetto al valore del prodotto ordinato. Un consiglio, non fate scrivere la scritta gift sul pacco dal venditore. Gift significa regalo e questi pacchi vengono sicuramente controllati in quanto in passato tutto veniva contrassegnato con questa scritta la fine di evadere i controlli.
In oltre fate scrivere sullo stesso il valore della merce , eviterete cosi dei ritardi dovuti alle richieste cha la dogana dovrà fare al venditore per sapere l’importo del prodotto, in caso di controllo, al fine di applicare le dovute tasse e dazi! A volte in dogana i pacchi vengono controllati all’interno se non si riesce a sapere l’importo esatto e se hanno qualcosa di sospetto.

Il nostro mondo su internet è fatto da password. Si usano per i siti che ci offrono un contenuto in più dopo l’iscrizione, nei blog che ci interessano per commentare gli articoli, nei forum che visitiamo giornalmente, per la casella di posta e, infine, anche per i programmi di messaggistica istantanea, come ad esempio Skype.

Se l’hai dimenticata, la procedura per il recupero password Skype è abbastanza semplice da eseguire, per cui tirati su le maniche e vediamo insieme di cosa si tratta, in maniera tale da non dover ricreare un nuovo account, reinserire la vecchia lista dei contatti, mandare a tutti i tuoi amici il nuovo nome e così via.

Quindi, per recuperare la password di Skype recati nel sito ufficiale e clicca su Accedi in alto alla pagina; poi, fai clic su Hai dimenticato la password?, inserisci il tuo indirizzo email (che deve essere uguale a quello dell’account) e clicca su Ottieni Password.

Dopo qualche minuto di attesa riceverai un’email da parte di Skype in cui dovrai cliccare sul link, poi inserisci il codice di conferma e procedi nel cambiare la password predefinita inserendone una del tutto nuova.

Se non vuoi eseguire questo procedimento, che comunque resta il più sicuro e veloce da eseguire, puoi affidarti ad un programma chiamato Skype Password. Esso serve nel caso in cui fossi sicuro che la tua vecchia password sia memorizzata nel PC ma non riesci a trovarla, ma a questo rimedierà il programma n modo automatico.

Infine, ti informo che il software è a pagamento, e se scarichi solamente la versione trial riuscirai solamente ad eseguire il recupero password Skype solo se essa ha un limite totale di 3 caratteri. Per cui, è alquanto inutile utilizzare questo metodo, dato che è inusuale che una chiave di sicurezza sia così corta.