Guide

Il backup o la copia di sicurezza consiste nel creare un duplicato dei file presenti sul disco rigido, su diversi supporti di memoria.

In grandi aziende il backup viene svolto anche più volte al giorno per evitare il rischio di perdere dati importanti in caso di guasti.

Importante potrebbe però essere effettuare il backup dei dati anche di un solo computer, di quello di ognuno di noi! Il consiglio sarebbe di effettuarlo settimanalmente o quantomeno una volta al mese.

Questo perchè, avendo a che fare con delle macchine, fondamentalmente fragili, non c’è mai sicurezza che tutto funzioni sempre bene e per sempre le precauzioni non sono mai troppe!!!

Facilmente basterebbe fare il semplicissimo copia e incolla che è la prima cosa che si impara a fare quando si prende un mouse in mano. Altra soluzione sarebbe fare la altrettanto semplice masterizzazione dei file. Ancora ulteriore soluzione, che è quella di cui vi parlo ora, è il backup sfruttando una funzionalità di windows.

Tale funzionalità consente il backup di dati, programmi impostazioni e tutto quello che voi possiate immaginare.
Per accedere al backup, seguire il percorso: start, programmi, accessori, utilità di sistema, backup.
Se non avete mai lanciato prima la procedura di backup, si aprirà la schermata iniziale della procedura di backup che porterà passo passo fino alla fine: la procedura è una procedura guidata per cui è relativamente facile da seguire.
Alla prima schermata, quella di presentazione, lasciare il flag su “avvia sempre in modalità guidata”(tanto lo si può sempre togliere in futuro) e cliccare su avanti.

Selezioniamo dunque “backup dei file e delle impostazioni” e andare su avanti.
A questo punto bisogna scegliere gli elementi di cui si vuole fare il backup, quindi cliccare su avanti. Le prime tre seguono lo stesso processo, la quarta invece permette di selezionare i singoli file di cui fare il backup e poi segue lo stesso procedimento degli altri.
A questo punto bisogna selezionare il percorso dove andare a salvare i dati: basta cliccare su sfoglia e scegliere una destinazione. Impostare, quindi, il nome del backup e cliccare ancora su avanti.

A questo punto cliccando su fine, inizia la procedura di backup altrimenti, cliccando su avanzate, si possono scegliere delle opzioni aggiuntive.
Clicchiamo, ovviamente, su avanzate.

Scegliamo il tipo di backup (io ho sempre lasciato su normale) e clicchiamo avanti.
Qui si può aggiungere una verifica sui dati di cui si effettuato il backup che secondo me non guasta mai. Clicchiamo sempre su avanti.

Decidere se aggiungere ai backup già creati in passato o se sostituirlo a quelli esistenti. Clicchiamo su avanti.
Possiamo decidere di farlo subito o in futuro impostando in tal caso la data e l’orario di partenza del processo.
Se scegliete subito, cliccando su avanti arrivate al termine della procedura.
Se scegliete di pianificare il processo di backup per una data differita vi chiederà una password di protezione e poi vi porterà alla fine della procedura.

A questo punto, cliccando su fine, il processo ha inizio e apparirà una pop up con le informazioni su quanto sta avenendo: stato, tempo trascorso e residuo e altre info più o meno utili.
Bisogna ovviamente attendere che il processo finisca: a seconda di quanta sia la roba di cui si sta facendo il backup ci vorrà del tempo. Una volta finito il backup farà in automatico anche la verifica se la avevate impostata.
Il processo termina quando compare il pulsante chiudi. Se avete voglia potete anche guardare il rapportino ma cliccare su chiudi basterà per chiudere la finestra visto anche che nel rapportino le cose interessanti sono davvero poche.
Il backup è terminato. è stato creato un file nella posizione che avevate deciso voi. Per sicurezza potete copiarlo su un dispositivo come un hard disk esterno, sono disponibili anche hard disk esterni economici, come spiegato su Oscardelrisparmio.it.

Se avrete necessità di riportare i file di cui avete effettuato il backup, sul pc basterà cliccare due volte sull’icona del file creato e seguire le istruzioni a video.
Sulla prima schermata che si aprirà basterà solo cliccare su avanti.
Selezionare “ripristino dei file e delle impostazioni” e quindi avanti.
Selezionare quindi il nostro file e clccare su avanti.

Cliccando quindi su fine, il file provvederà a ricopiare i dati precedentemente recuperati nel percorso identico a quello in cui era salvato precedentemente.
Anche qui apparirà una popup a indicare lo stato di avanzamento della copia.
Ci metterà il suo tempo. Basterà cliccare su chiudi al termine della procedura per decretare la fine.
Il gioco è fatto.

Volendo esistono anche una serie di programmi che si occupano di fare il backup, ma quello offerto dal pacchetto windows penso vada più che bene.
Spero di essere stato utile

La casella di posta elettronica rappresenta uno strumento da avere per fora al giorno d’oggi, ed anche qualche ora di malfunzionamento di essa potrebbe causare davvero molti problemi. Per questo motivo, se ti sei accorto che non ricordi più la tua vecchia chiave di sicurezza per accedere alle email, oggi ti spiegherò come eseguire il recupero password Gmail velocemente.

Nelle impostazioni di Gmail ci sono due differenti metodi per riuscire a recuperare la tua password di Gmail, in quanto puoi utilizzare il tuo indirizzo di email alternativo (che hai scelto al momento della registrazione) per ricevere una nuova password, oppure ricevere un codice di conferma tramite SMS.

Non riuscirai a sapere la tua vecchia password, ma solamente sceglierne una nuova e accedere nuovamente alla tua casella di posta. Quindi, apri Gmail e metti il segno di spunta vicino a Ho dimenticato la password, poi inserisci la tua email e fai clic su Continua.

Inserisci il codice di conferma che ti viene proposto e clicca su Continua. Poi, dovrai scegliere se rispondere alla domanda di sicurezza che hai scelto quando ti sei iscritto la prima volta, ricevere un link per impostare nuovamente la tua password all’indirizzo email secondario oppure ricevere il codice tramite SMS. Seleziona il metodo che vuoi e premi Continua.

Ora riceverai il codice di conferma oppure un link per scegliere la nuova password, ed infine clicca su Continua per concludere nel modo migliore l’operazione di recupero password Gmail. Quando scegli la tua chiave di sicurezza, stai attento a sceglierne una che sia difficile da indovinare per probabili hacker tramite la barra di sicurezza che vedi accanto.

Dopo ore di lungo lavoro, hai finalmente completato il documento che ti occorreva e ti accingi a procedere con la stampa. L’unico problema è che la stampante che utilizzi non è tra gli ultimi modelli, pertanto necessita di essere collegata al PC e richiede svariato tempo prima di avviare la stampa. Che ne pensi se la mandi in pensione e compri un modello più recente? Finalmente potrai avere tra le mani una stampante Wi Fi coi fiocchi ad un prezzo relativamente basso!

Le stampanti Wi Fi sono dispositivi a dire poco comodi per coloro che fanno uso di una stampante per i propri lavori al PC. Se sei stufo di dover collegarla al computer e di impiegare trenta minuti per stampare due fogli, ti consiglio di dare un’occhiata alla lista di stampanti Wi Fi che sto per presentarti. Sono certo che troverai quella che fa per te, sia che si tratti di stampante ad inchiostro che a laser. Se si è interessati a modelli portatili, è possibile vedere questa guida sulle stampanti portatili su Sceltatech.com.

La prima stampante che vediamo insieme è a getto di inchiostro e prende il nome di Canon Pixma MG5550. La Canon Pixma MG5550 Stampante Multifunzione Inkjet, 4800×1200 dpi, Nera ha un prezzo di soli 59 euro su Amazon e la puoi avere con la spedizione gratuita. Su di essa è presente un incredibile sconto pari al 48% che equivale a 53 euro. Il prezzo in questione include l’IVA. Che ne dici di approfondire il discorso?

L’oggetto viene venduto e spedito da Amazon con una confezione in regalo disponibile. Le dimensioni del prodotto sono 36,9 x 45,5 x 14,8 cm, mentre il peso è di circa 6 KG. Il numero del modello è 8580B006, il tipo wireless è 802.11B, 802.11G, 802.11n ed il tipo di alimentazione è fissa. Riesce a stampare 12,2 immagini al minuto in bianco e nero e 8,7 immagini al minuto a colori fornendo una risoluzione massima di 4800 x 1200 DPI. Per i consumi, il wattaggio è di 11 Watt.

Alziamo leggermente l’asticella del costo e troviamo la stampante Brother DCP-J132W. Ha un prezzo di 62 euro ma purtroppo non è presente alcuno sconto sul prodotto. Generalmente viene spedita entro 4-5 giorni da AG DISTRIBUZIONE SRL. Il peso dell’articolo è di 9 KG, le dimensioni sono 48 x 45 x 23 cm, il numero del modello è DCP-J132W ed il tipo di alimentazione è fissa.

La stampante Wi Fi multifunzione inkjet Brother DCP-J132W dispone di un display ad una riga che ti consente di aprire tutte le funzioni principali del dispositivo in pochi attimi. E’ in grado di stampare, di copiare e di scansionare i file senza problemi. Stampa 27 pagine per minuto in bianco e nero e 10 pagine per minuto a colori con una risoluzione di 1200 DPI. Quando è in funzione, il consumo è di circa 16 Watt.

La terza stampante che vediamo nell’articolo di oggi è la HP ENVY 4500 All-in-One. HP A9T80B#BHC Envy 4500 e-All-In-One Stampante Multifunzione, colore: Nero ha un prezzo di 84 euro ma, grazie allo sconto del 20%, puoi averla a soli 67 euro con la spedizione gratuita. La disponibilità del prodotto è immediata e ti viene venduto e spedito da Amazon con una confezione in regalo disponibile.

Con la HP ENVY 4500 All-in-One puoi usufruire di una connessione rapida e senza problemi alla rete wireless grazie a HP Auto Wireless Connect, scansionare le foto ed i documenti direttamente con il tuo dispositivo mobile con l’applicazione ufficiale HP PrinterControl, stampare le pagine web e le foto e tantissimo altro. Le dimensioni sono 44,5 x 60,8 x 39 cm, il peso è di 5 KG, il colore è nero e la dimensione dello schermo è di 1.969 pollici.

Passiamo ad Epson WF–2540WF, una delle migliori stampanti in circolazione che viene offerta ad un ottimo prezzo. Epson WF-2540WF Multifunzione Ink-Jet a Colori, Funzione Stampa, Copia, Fax e Scansione ha un costo di 132 euro ma, con lo sconto del 39% che equivale a 51 euro, la puoi comprare a 80 euro. Il prodotto viene venduto e spedito da wireshop entro tre o quattro giorni dal momento dell’acquisto.

La stampante Epson WF–2540WF propone una facilità di utilizzo con un display LCD da 6,3 cm, le cartucce di inchiostro sono separate, il cavo di alimentazione, il manuale di istruzioni, il documento di garanzia e le istruzioni per installazione della modalità Wi-Fi/Rete. Il colore del device è nero, le dimensioni del prodotto sono 37,7 x 39,2 x 22,1 cm ed il peso è di 6 KG. Lo schermo è di 2.48 pollici ed il wattaggio è di 10 Watt.

E’ il turno di vedere un dispositivo di casa Samsung, vale a dire Samsung Xpress M2070FW. La stampante Samsung Xpress M2070FW Stampante Multifunzione B/N ha un costo di 189 euro ma la puoi comprare a 133 euro con lo sconto del 29% (che equivale a ben 55 euro). Il prodotto viene venduto e spedito da AG DISTRIBUZIONE SRL entro quattro o cinque giorni. La serie di esso è SL M 2070 FW.

Il colore della Samsung Xpress M2070FW è il bianco o il nero, in base alle tue preferenze. Il peso del prodotto è di 8 KG, le dimensioni della stampante sono 40,6 x 36 x 30,9 cm, il numero del modello è SL-M2070FW/SEE ed il tipo di alimentazione è fissa. Essa supporta le tecnologie come NFC, Wi-Fi Direct e Google Cloud Print ed è in grado di stampare ben 20 pagine al minuto con una risoluzione di 1200 x 1200 DPI. Il wattaggio è di 310 Watt.

Infine, l’ultimo prodotto della guida di oggi è la HP LaserJet Pro 200 M276nw. Il prodotto HP LaserJet Pro 200 Stampante Multifunzione a Colori M276nw ha un prezzo di 399 euro ma, con lo sconto del 30%, la puoi avere al costo di 280 euro. Il dispositivo viene venduto e spedito da Team Web Srl entro due o tre giorni. Il prodotto è ufficiale con garanzia ufficiale italiana della casa.

Il modello della serie Laserjet PRO 200 Color MFP M276NW è disponibile con la colorazione nera, ha un peso di 24 KG, le dimensioni del dispositivo sono 45 x 50 x 38 cm, il tipo del wireless è 802.11bgn, ci sono due porte USB 2.0, il wattaggio è di 315 watt ed il tipo di alimentazione è fissa. Essa supporta la stampa senza fili come Apple AirPrint ed HP ePrint e riesce a stampare 14 pagine al minuto. Questi sono i miei consigli per le stampanti, non ti resta che scegliere quella che desideri.

Se usi il programma di Excel e hai bisogno di aggiungere velocemente decimali o di toglierne dai numeri che hai scritto, bastano pochi click per effettuare un’operazione di questo genere in automatico. Risulta essere facile e veloce oltre che molto utile per non sbagliare ad aggiungere zeri manualmente.

Apri il tuo computer e con un doppio clic apri anche il programma di Excel per lavorare con i fogli di calcolo. Se hai già un documento su cui lavorare aprilo, altrimenti inizia a riempire le celle con i numeri che ti interessano, spostandoti di cella in cella fino a quando hai terminato di scrivere.

A questo punto basta che ti porti nel menù in alto della schermata dove trovi alcuni zeri scritti insieme, solitamente posizionati dopo il simbolo % che indica la percentuale. Il primo simbolo è caratterizzato da uno zero in alto seguito sotto da due zeri, il secondo invece da due zeri in alto ed uno solo sotto.

Se desideri aumentare i decimali clicca sul primo simbolo e subito nella cella che ti interessa e al numero sarà seguito un decimale, mentre se invece desideri ridurre i decimali clicca sul simbolo seguente e avrai la riduzione. Naturalmente è possibile sullo stesso numero, in caso di sbaglio, passare dall’uno all’altro.

Oggi sono in parecchi coloro che hanno in casa molti apparati da collegare al proprio router. Tra computer, stampanti da condividere ed altro, infatti, a volte ci si rende conto che le porte che lo stesso ha non bastano più. Ecco allora che bisogna ricorrere a qualcosa di diverso. Questa guida può, in questo caso, esserti d’aiuto a risolvere il problema.

Se le porte del tuo router non ti bastano più perchè in casa hai magari più di un computer, ed oltre ad essi hai anche delle stampanti, scanner o altro che vuoi condividere, ti sarai reso conto che, per questo scopo, anche essi devono occupare una porta di rete del router. In questi casi potrebbe essere utile sostituire il proprio router con un router wifi, che permette di sfruttare la rete wireless per collegare i dispositivi.

Questi dispositivi, relativamente ai quali è possibile vedere questo sito, hanno però un costo. Per aiutarti a sopperire alla mancanza di porte di rete, può venirti utile quindi utilizzare uno switch.

Come aprire le porte del router per scaricare più veloce con emule
Lo switch non è altro che un apparecchio che funge da moltiplicatore di porte. Infatti in esso vi sono più prese di rete. Utilizzane una per collegarlo al router ed usufruisci delle altre quattro per collegare altrettanti apparati, così come se li collegassi al router stesso.

Esternamente si presenta come il router stesso, con delle luci che indicano se è alimentato o meno e se vi sono le porte occupate. Sul retro vi è la presa dove inserirai lo spinotto dell’alimentatore, ed altre porte di rete che, come detto, userai per collegarci gli altri apparati della tua rete,dicendo definitivamente addio ai problemi che ti assillavano fino a questo momento, e condividendo tutti i dispositivi che vuoi nella massima semplicità.