Autore: admin

Cosa Fare se Due Router nella Stessa Rete non Funzionano

Si vogliono utilizzare due router sulla medesima rete per combinare le funzioni di due vecchi dispositivi, senza dover spendere per acquistarne uno nuovo che le integri tutte: modem Adsl, punto di accesso, switch Ethernet, gateway per la telefonia fissa, server di stampa, funzioni Nas e molto altro.
Alcune tra queste funzioni non sono influenzate dalla presenza di un dispositivo simile sulla rete, altre invece devono essere necessariamente le uniche presenti sulla rete, e la presenza di un altro router ne provoca il blocco. È il caso per esempio del server Dhcp. Dunque occorre per prima cosa attivare il server Dhcp in un solo dispositivo, disattivando l’altro in modo che possa assegnare gli indirizzi Ip a tutti gli altri dispositivi sulla rete. Due server Dhcp sono garanzia di blocco della rete. In secondo luogo occorre attivare un solo modem Adsl, che va collegato alla presa telefonica Adsl e in cui inserire i dati di accesso del provider. Nel secondo router si deve invece disabilitare il modem. Su molti router, si deve poi connettere il cavo di rete Ethernet alla porta Internet Wan. Se questa porta non fosse presente, la porta di input del router è la Lan1.

Come Mettere in Evidenza il Soggetto Sfocando lo Sfondo in Photoshop

Se il soggetto non si staglia sullo sfondo, di solito è perché lo scatto è avvenuto con un’apertura troppo piccola, che significa mettere a fuoco anche lo sfondo oltre al soggetto. Un’apertura più ampia però può essere simulata in seguito con un software di editing grafico. Selezionare il soggetto che deve restare a fuoco con lo strumento Lazo.
La selezione può essere perfezionata in modalità Maschera veloce, che si attiva nella Palette strumenti con un clic sull’icona a forma di quadrato grigio con cerchio bianco inscritto.

Ora si può lavorare sui dettagli con un pennello a punta piccola: usare il nero per allargare e il bianco per ridurre la maschera. Fatto ciò, invertire la selezione: selezionare Selezione/Modifica/Espandi selezione, impostare 3 pixel come parametro e poi fare clic su Selezione/Inversa. Infine impostare la sfocatura della zona scelta con Filtro/Sfocatura/Controllo sfocatura.

Selezionare Contemporaneamente Celle Appartenenti a più Fogli Elettronici in Excel

Al lavoro si utilizza un foglio elettronico separato per ciascun mese dell’anno. Con cadenza annuale è però necessario creare un rendiconto che includa i campi presenti nei fogli dei vari mesi. I riferimenti a celle presenti in altri fogli elettronici non possono essere inseriti direttamente con le funzioni di riempimento automatico. Dunque è necessario creare i riferimenti adatti tramite formula, e poi usare la funzione INDIRETTO(). Se, per esempio, un file di Excel contiene 12 fogli dedicati ai mesi dell’anno, occorre creare un tredicesimo foglio dedicato al riepilogo annuale e qui inserire i nomi esatti dei 12 fogli mensili nella prima colonna a partire dalla cella A2, che sarà poi usata come riferimento. Nella colonna B si vorrebbe ora ottenere un valore cumulativo dei dati che appaiono nella medesima posizione in tutti i fogli elettronici, per esempio E34. A tale scopo digitare la formula =INDIRETTO(“‘”&A2&”‘!E34”) nella cella B2. Qui A2 rappresenta la parte variabile, che si riferisce al nome della tabella adiacente. Attenzione: all’interno delle virgolette [“] sono contenuti apostrofi [‘], che indicano il riferimento a un altro foglio elettronico. Il riferimento alla cella E34 appare come testo, dunque resta immodificato anche quando si copia questa formula tramite Riempimento automatico. La formula mette insieme gli elementi della stringa testuale in modo variabile e ottiene i valori dai rispettivi fogli tramite la funzione INDIRETTO(). La formula può essere copiata e modificata in modo da realizzare complete tabelle riepilogative basate sui principi suesposti.

Tastiera Meccanica o Tastiera a Membrana – Cosa Scegliere

La maggioranza dei gamer ed appassionati di videogiochi spesso sono molto preparati su ogni aspetto che riguarda l’esperienza videoludica e conosce a memoria i tantissimi prodotti ed accessori da abbinare al proprio computer. Esistono invece persone che abitualmente fanno uso di un PC, ma spesso, non conoscono, per mancanza d’informazione e di tempo, le caratteristiche degli accessori che sono indispensabili ed imprescindibili, come per esempio la tastiera.

Com’è facilmente intuibile la tastiera è un oggetto di assoluta e fondamentale importanza per lo svolgimento di praticamente tutte le attività operative del PC ed è disponibile sul mercato in due versioni: a membrana e meccanica.

Vediamo nel dettaglio le struttura ed il funzionamento delle due categorie.
-La tastiera a membrana
La tastiera a membrana funziona in maniera molto semplice attraverso la presenza di un foglio flessibile posto sotto ogni tasto e nel quale vi sono dei contatti che sono vicini tra loro e che risultano essere scoperti. Nella parte superiore, invece, è presente una struttura in gomma a forma di cupola molto flessibile che al centro dispone di un disco conduttivo che si abbassa per la pressione esercitata nel momento in cui si clicca un qualsiasi tasto della tastiera.
-La tastiera meccanica
Nelle tastiere meccaniche, invece, la struttura è diversa in quanto è presente un interruttore meccanico che ha il compito di sostituire il contatto nel momento che in cui i tasti vengono premuti. Le due tipologie di tastiere presentano una differenza per quanto riguarda la forza di azionamento che consente facilmente di stabilire quanti grammi occorrono per cliccare un tasto.
Tale rilevazione non è lasciata al caso e solitamente la tastiera a membrana ha bisogno all’incirca di un peso 60-65 grammi. Molto più facile invece è il discorso per quanto riguarda la tastiera meccanica in quanto è sufficiente raggiungere un peso pari ed in alcuni casi inferiore a 50 grammi.
Recente è stata introdotta sul mercato una tastiera meccanica di nome Quickfire Rapid prodotta da CM Storm che dispone di layout in lingua italiana, assolutamente indicata per tutti coloro che utilizzano il computer come base di gioco. Infatti questo particolare modello offre una risposta decisamente più veloce rispetto al modello a membrana, proprio per il fatto che ogni tasto al proprio interno dispone di un interruttore che funziona in modo meccanico.

In definitiva, vediamo quali sono le differenze sostanziali tra la tastiera a membrana e la tastiera meccanica.
Le tastiere a membrana non danno una reale ed effettiva sensazione tattile quando il tasto viene premuto mentre le tastiere che sono dotate di struttura meccanica offrono un chiaro e reale avviso all’utente nel momento in cui il tasto viene premuto.
Un aspetto da non sottovalutare è che il meccanismo a membrana, nonostante sia molto resistente è purtroppo soggetto ad usura relativamente rapida nel tempo, ed ovviamente le tastiere più economiche regalano spesso sorprese spiacevoli come tasti rotti o malfunzionanti.
Alcune persone e tipologie di utenti preferiscono di gran lunga vogliono sentire chiaramente la loro tastiera quando si digitano i singoli tasti. In questa categoria rientrano senza dubbio gli scrittori, ai quali può decisamente mancare la rumorosa struttura della macchina da scrivere ma può essere estesa sia a tutti i videogiocatori professionisti in quanto partecipare e vincere in un torneo di un particolare videogioco può dipendere senza dubbio anche dalla mancata pressione di un tasto.

Come Tenere Sempre Visibili in una Tabella la Riga dei Titoli e la Colonna Laterale delle Intestazioni in Excel

La funzione per bloccare determinate zone della tabella tenendole sempre visibili è ancora presente nelle versioni recenti di Excel ed è stata anche aggiornata. È però cambiata la posizione del relativo comando nel menù. Posizionare il cursore nella prima cella in alto a sinistra della zona che non deve essere bloccata, per esempio in B3 se si vogliono bloccare in vista le righe 1 e 2 più la colonna A. Passare alla scheda Visualizza nella Barra multifunzione. Fare clic su Blocca riquadri nella sezione Finestra.

Ora per bloccare le righe/colonne superiore e sinistra come nelle versioni precedenti di Excel, selezionare Blocca riquadri. Indipendentemente dalla posizione attuale del cursore, si possono usare i comandi Blocca riga superiore o Blocca prima colonna, per eseguire le relative funzioni. Per sbloccare le righe/colonne bloccate, in questo menù selezionare il comando Sblocca riquadri.